Passa ai contenuti principali

CHRISTMAS DINNER: COSA PORTO?

Se da un lato le feste possono essere stressanti non solo per la ricerca del regalo e del giusto outfit ma anche per le innumerevoli cene (o pranzi) a cui si è regolarmente invitati...molto spesso ci si accorda su cosa portare e io ho fatto una selezione di ricette gustose e sane...che soddisfano la gola ma non puniscono sulla bilancia -e già questo mi sembra un buon compromesso no?-...nelle mie ricerche vi invito a leggere e provare la ricetta dello strudel autunnale di Ecocentrica
FOTO PRESA DAL BLOG DI TESSA GELISIO AKA ECOCENTRICA

Per la pasta
  • 200 g di farina integrale
  • 100 g di farina 0
  • 150 g di acqua tiepida
  • 1 uovo
  • 40 g di olio di mais
Per il ripieno
  • 500 g di zucca mantovana cotta al forno
  • 60 g di Dietor Cuor di Stevia
  • 50 g di amaretti
  • 100 g di pane grattugiato
  • 50 g di uvetta
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 3 cucchiai di rum
  • 3 cucchiai di latte per spennellare

Procedimento:
Iniziamo dalla pasta. Disponete a fontana le due farine (integrale e di tipo 0), poi versate l’acqua e l’olio di mais, aggiungete l’uovo impastare energicamente fino ad ottenere un impasto elastico e consistente.
Formate una palla, avvolgetela nella pellicola o in un canovaccio e lasciate riposare per circa un’ora a temperatura ambiente.
Per il ripieno, schiacciate grossolanamente la polpa della zucca; in una ciotola, unite gli amaretti sbriciolati, l’uvetta ammollata e strizzata, la stevia, la cannella ed il rum.
Riprendete la pasta e tiratela sottile, dando una forma rettangolare, spolverate con il pane grattugiato e adagiare al centro il ripieno, lasciando liberi i bordi; arrotolate la sfoglia e sigillate bene i lati, poi praticate dei tagli sulla superfice in modo che fuoriesca il vapore durante la cottura.
Spennellate tutta la superficie dello strudel con il latte e infornate a 180°C per 40 min.
Provatelo: non ha nulla da invidiare a quello tradizionale… ma è molto più leggero!
Onestamente fino ad ora non ho trovato nessuno a cui non piaccia lo strudel, poi non è così complicato come dolce e ti fa fare sempre una gran bella figura
Sono andata a spulciare anche il sito/blog di Marco Bianchi...ricette buonissime, con ingredienti di stagione facilmente reperibili...comprate il suo libro Cucinare è un atto d'Amore e vi servirà per preparare menù con pochi ingredienti ma dal risultato fantastico...

...ora pensando sempre che voi siate gli invitati e dovete portare qualcosa ecco le mie selezioni:
TARTE TATIN ALLE MELE-Un dolce classico della cucina francese, nella mia versione. Protagonista assoluta: la mela! Non avvelenata però, come nella favola di Biancaneve, ma piena di salute, ricca di fibra alimentari, sali minerali e vitamine. E poi noci, farina integrale e sciroppo d’acero. Fatela durante queste feste in arrivo, saranno ancora più magiche e natalizie! #divertiamociastarebene
FOTO PRESE DAL BLOG DI MARCO BIANCHI

Ingredienti

  • 4 mele
  • 150 g di farina di tipo 2
  • 40 g di fecola
  • 50 g di zucchero mascobado
  • 100 g di noci pecan
  • 60 g di noci
  • 30 g di olio extravergine di oliva delicato
  • 200 g di latte di mandorla
  • 1 bustina di lievito
  • 2 cucchiai di sciroppo di acero

Procedimento

Come prima cosa tagliate le mele a fettine e lasciatele cuocere in una padella antiaderente.Tritate 80 g di noci pecan e tutte le noci. Mescolate tutti gli ingredienti secchi quindi unite latte e olio. Disponete nella tortiera le noci pecan che non avete tritato (20 g) e le mele cotte in padella.Versate l’impasto sulle mele e infornate a 180 gradi per circa 35 minuti in forno non ventilato. Trascorso il tempo, lasciate raffreddare 10 minuti quindi ribaltate la torta e versare su tutta la superficie i due cucchiai di sciroppo di acero miscelati a 2 di acqua.
Se si dice una mela al giorno toglie il medico di torno, un motivo c'è o no?
OMINI DI PAN DI ZENZERO - Questi biscotti sono fantastici, vabbè io sono un'amante seriale dei biscotti speziati-e ogni Natale faccio scorta al Lidl, visto che ho sempre poco tempo, ma durante queste vacanze di Natale mi rifarò-e sono carini da vedere...quindi possono essere anche un buonissimo regalo di NAtale...
Natale ormai è vicino, ed ecco la ricetta che in casa Bianchi non manca mai da qui all’Epifania, buona in ogni momento della giornata: gli omini di pan zenzero!

Ingredienti

  • 250 g di farina tipo 2
  • 60 g di olio di mais
  • 70 g circa di bevanda alla mandorla
  • 60 g di zucchero di canna tritato fine
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaino di bicarbonato (o di lievito per dolci)
  • 1 cucchiaino di noce moscata
  • Pizzico di sale

Procedimento

Preparate l’impasto con tutti gli ingredienti e lasciatelo riposare al fresco per 20 minuti. Stendetelo con un mattarello, dovrà avere uno spessore di mezzo centimetro. Con le vostre formine ricavate i biscotti e cuoceteli in forno a modalità statico per 10 minuti a 180°!
E se invece sei tu che decidi di ospitare? Per prima cosa decidi se vuoi fare una cena o un apericena, seleziona bene gli invitati e il menù...tenendo conto di eventuali allergie...non strafare a meno che non decidi di procurarti delle doggie bag per tutti gli invitati...Tranquilla, menù semplice non vuol dire noioso o cattivo anzi si riscoprono gusti dimenticati....

Commenti

  1. Buonaaaaa la tarte tatin alle mele!!!
    E pure i biscotti allo zenzero! Pensa che fino all'anno scorso non mi piacevano, poi li ho magiati a Praga e lì sono fantastici, hanno tutto un'altro sapore rispetto a quelli che avevo mangiato fino ad allora!
    Comunque il mio dolce di Natale preferito sono gli struffoli (non so se li conosci sono un dolce tipico napoletano -mamma e zia li fanno stra buoni-) ed il torrone! :)
    Baci!
    S
    https://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la tarte tatin, lo strudel sono dei grandi classici non solo per Natale...più di stagione i biscotti pan di zenzero, ti consiglio di provare anche i biscotti speziati del Lidl che sono una meraviglia...
      Gli struffoli che buoni e il torrone pure...praticamente se non si ingrassa a Natale quando e poi così la dieta come buon proposito per il nuovo anno è obbligatoria!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

VALERIO'S INTERVIEW

Era da un pò che mi frullava in testa l'idea di intervistare amici di blog e amici di altri campi e, tenere queste interviste almeno una volta al mese. Ho iniziato con Silvia (la sua intervista qui) ed ora è il turno di Valerio, ragazzo affascinante e simpatico (dico io) con qualche capello bianco (dice lui), ora noi è da Febbraio che proviamo a organizzarci per un caffè ma ancora non ci siamo riusciti, così se all'inizio pensavo di fare questa intervista di fronte ad una tazza di caffè reale, per ora ce lo prendiamo virtualmente...Valerio è stato carinissimo e disponibile, nonostante i suoi miliardi di impegni...ovviamente in rosso i miei commenti
Iniziamo con l'intervista:
Presentati (nome, data di nascita, professione,studi passioni, hobbies) Mi chiamo Valerio Chibbaro, nato a Roma il 08/08/1982 e tra poco compirò ben 35 anni.  Quindi mi tocca farti un regalo che ti darò ...uhm...boh...a Natale?Dai dai che l'uomo acquista in fascino con età e capelli grigi, George Clone…

INTERVIEW: UN GIOIELLO DI RAGAZZO

Sto preparando diverse interviste per il blog, di amici e persone che ho trovato interessanti ed ho voluto approfondire la conoscenza, perchè ammettiamolo spesso anche se non ci si conosce personalmente attraverso commenti su commenti si scoprono un sacco di affinità...ora mi sto concentrando su lavori e scelte di vita (se non avete letto l'intervista di Lucia fatelo ora cliccando QUI ) particolari...ad esempio questa intervista è nata a forza di guardare le sue creazioni...oh son pur sempre donna e mi piacciono le cose belle in più ho una passione per gli anelli e Paco fa creazioni bellissime...della serie io sbavo ad ogni singola foto nuova e devo decidere cosa auto-regalarmi per Natale...un ragazzo giovane di grande talento e secondo me pure simpatico, pur non conoscendolo personalmente la sua faccia mi ispira simpatia...allora gli ho spedito una email o meglio una serie di domande tramite FB e vi giuro solo nel leggere le risposte ho sorriso tantissimo...ovviamente in rosso tr…

CHIOSTRO DEL BRAMANTE: ENJOY

Se ci siete stati sapete di cosa parlo, se non ci siete andati MUOVETEVI avete tempo fino al 25 febbraio per visitare la mostra ENJOY al Chiostro del Bramante...durante la mia ultima gita a Roma insieme alla mia amica Samantha l'abbiamo visitata, veramente carina...il Chiostro del bramante è sempre una garanzia...
Ok nel corridoio tre qualche domanda me la sono posta e non chiedetemi perchè ma l'ho paragonata al Grande fratello, effettivamente questa super connessione ci porta a spiare ed essere spiati...si possono fare foto e al piano di sopra c'è una stanza piena di palloncini-più per i bambini ed io soffrendo di claustrofobia ma neanche se mi paghi-ed una super mega poltrona e un super mega cappello (credo di aver fatto una foto), sono una che durante le mostre il cellulare lo lascia in tasca, sono concentrata sulla mostra e sull'audioguida....ho o meglio abbiamo scelto "l'età della serietà apparente"...sempre che ricordo bene il nome, che ho una memori…