Passa ai contenuti principali

SILVIA'S INTERVIEW

E' da un pò che ci penso vorrei intervistare alcuni dei blogger che mi piacciono e quindi questa è la prima intervista di una piccola serie... Oggi facciamo due chiacchiere virtuali con Silvia di S in Fashion Avenue (in rosso i miei commenti e le foto le ho "rubate" dal suo instagram:P)

Allora iniziamo, presentati:

Allora eccomi con le domande, cercherò di esser il più possibile stringata, anche se come ormai saprai non ho il dono della sintesi. Mi chiamo Silvia Negretti e vivo a Roma(io ormai sono innamorata di questa meravigliosa città e ora che so che abiti in un complesso tipo Merlose Place prima o poi mi autoinvito a casa tua per nuotare:P), ho un’infinità di hobbies, quindi citerò solo quelli che pratico più frequentemente: sport, disegno (ho una laurea in fashion design ed anche fatto dei lavoro come illustratrice di moda per alcune riviste)-trovo che sia un lavoro fighissimo-, viaggi, fotografia, lettura, danza, shopping (ovviamente ^^), una passione per animali, fiori, giardini ed arredamento (oltre alla moda naturalmente), e parecchi altri ancora, ma meglio fermarsi qui!

Ascolto tantissima musica, soprattutto classica, pop, rock e latino-americana, diciamo che ingenere mi piace la musica allegra e ballabile.

Quando hai deciso di aprire il tuo blog?
Ho deciso di aprire il mio blog nel 2011, in realtà l’ho fatto per gioco su suggerimento della mia migliore amica in un momento in cui non avevo molto a fare, non immaginavo sarebbe andato così avanti.

Dove trovi ispirazione per i tuoi post?
L’ispirazione per i miei post la prendo soprattutto online e dalle riviste, ma a volte capita anche che ni vengano in mente delle idee guardando le vetrine in giro.

C'è qualche tendenza seppur trendy che non indosseresti neanche morta?Ad esempio io le spalline imbottite anni 80 anche no grazie e seppur trovo il lleopardato carino non è ancora entrato nessun capo maculato nel mio armadio
Di tendenze che non metterei mai ce ne sono un’infinità: dalle O-bag alle Crocs, ai jeans (ed all’abbigliamento in generale) a brandelli, quei costumi sgambatissimi con tagli profondissimi un po’ volgari, ecc, ecc. diciamo che in generale non mi piace tutto ciò che risulta volgare o pacchiano; le cose stravaganti (come le spalline che hai citato) ci stanno, in genere le provo pure per capire se mi piacciono o se trovo il modo di indossarle, ma le cose smaccatamente cheap quelle proprio no! Devo confessarlo ho un paio di crocs turchesi che si sono brutte ma tanto comode se devo guidare:P

Mettiamo che hai un invito importante come ti vestiresti e cosa eviteresti?
Per sapere cosa indosserei per un’invito importante dovrei prima conoscere orario, motivo e tenore dell’occasione, ma diciamo che in linea di massima in questi casi mi oriento su abitino e decolletè, un’accoppiata sicura! Eviterei invece tutto ciò che è troppo strettamente di tendenza o troppo casual o sportivo.

Capo che non manca mai nel tuo armadio e quello che invece non entrerà mai?
Di capi che non possono mancare nel mio armadio ce ne sarebbero parecchi, ma diciamo che forse quello che ritengo più utile è un’abitino, non deve esser necessariamente il classico Lbd, purchè ci stia a pennello, sia semplice, di buona qualità e dal taglio impeccabile.

Sul capo che non ci entrerà mai, diciamo che tutti quelli che ho elencato prima sono già nella lista, a cui aggiungerei anche le scarpe tacco 15 con mega plateau e le borse giganti. Lo confesso io ho solo maxi bag, con le piccole non mi ci trovo, non entra neanche il portafoglio, ma sul tacco 15 concordo io ultimamente giro con le scarpe da ginnastica:P

Ultima cosa comprata?
una tutina da Stradivarius e un paio di scarpe da running della Nike stamattina.

Cosa consigli di comprare con i saldi?
Guarda, io non mi “fido” più dei saldi da qualche anno: nel senso che mi sono accorata che, pur tenendo d’occhio un capo in attesa di prenderlo in saldo 9 volte su 10 o non lo scontano o sparisce! Può pure darsi che sia io ad avere pretese strane, ma credo che con i saldi convenga comprare solo il basico oppure capi di utilità generale (come l’abbigliamento sportivo). Vale comunque la pena andare in giro a dare un’occhiata, che qualche occasione alla fine spunta sempre fuori, basta stare un po’ attente a non farsi prendere in giro da offerte troppo allettanti su capi che magari sono già fuori moda! 😉

Il post a cui sei più affezionata?
in realtà non me ne viene in mente uno in particolare, ci metto tanto impegno in ogni post che faccio, ma quello a cui ho legato un bel ricordo è il mio primo outfit post (all’inizio facevo da fotografa e le mie amiche da modelle) scattato dalla mia migliore amica Sabrina (sempre lei!^^), mi vergognavo abbastanza a stare dall’altra parte dell’obbiettivo e soprattutto ogni volta che passava qualcuno, ma alla fine ci siamo divertite un mondo!

Allora iniziamo presentati....data di nascita, hobbies, musica preferita, città di residenza etc etc

Commenti

  1. Grazie mille dell'intervista tesoro, sei stata carinissima! :)
    Baci!
    S
    https://s-fashion-avenue.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuta. ..grazie mille per la disponibilità 😀

      Elimina
  2. mi piacciono questo genere di post...
    Buona giornata, Luisa

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

MY MONEY WEEKLY CHECK UP

HAPPY MIND

Qualche mese fa entrando in libreria ho notato un sacco di libri dedicati allo stile "felice" del Nord Europa, ho voluto sfogliare un libro Hygge, ma ammetto di NON averlo voluto comprare anche perchè è già da un pò che ho deciso di voler guardare il bicchiere mezzo pieno ed ho fatto mia la frase " un sorriso costa meno dell'elettricità ma fa altrettanta luce"  ma volendo cercare sul web alla parola mindfulness ecco cosa si trova: Mindfulness è la traduzione di "sati" che in lingua pali, il linguaggio utilizzato dal Buddha per i suoi insegnamenti, significa essenzialmente consapevolezzaattenzione, attenzione sollecita. Queste qualità dell'essere possono venire coltivate attraverso la meditazione. Nella tradizione buddhista la samma sati (retta consapevolezza) è una delle vie del Nobile Ottuplice Sentiero, l'ultima delle Quattro Nobili Verità. La moderna mindfulness è una tecnica psicologica basata su questa e altre tradizioni meditative. Desc…