Passa ai contenuti principali

BAR: STORIE DI ORDINARIA FOLLIA

Il bar dove mi capita di passare spesso i miei weekend è aperto solo se ci sono tornei sportivi, ma come ho detto tra allenatori ci si conosce da anni e ormai si è  instaurato anche un bel rapporto anche se ogni tanto qualcuno prova a farti richieste un pò strane, cioè mi spiego meglio tu un un torneo provi a offrire un'insalata di farro ma non va quindi il torneo successivo non la prepari, ma ecco che te la chiedono, oppure una cosa che credo non mi abituerò è il rumore della moneta sbattuta sul bancone, se ti dico arrivo arrivo non è che sono come l'ispettore Gadget ed non ho i bracci allungabili, il caffè macchiato è caffè macchiato e tu ancora chiedi il mini cappuccino e tu inizi con i tuoi istinti omicidi...sono solo istinti eh...il cliente ha sempre ragione e poi a me fanno sorridere....certo qualche idea su come usare monetina e mini cappuccino ce l'ho ma è solo un'idea perchè quando sei al pubblico la prima regola è "il cliente ha sempre ragione e la seconda sorridere sempre

Fino al 29/2 la gestione è in mano ad Antonio ma il Comune ha ben pensato di fare un bando per l'assegnazione decennale ma tenetevi forte nel bando c'è scritto Divieto assoluto per qualunque tipo di alcolico...vallo a spiegare agli accompagnatori degli atleti più che maggiorenni che non non si può... con tutte le str.....e che sto sentendo negli ultimi giorni ho deciso posso darmi alla politica pure io!!!

Comunque questo weekend lo ho passato al bar a correre, tra cucina, cassa e macchina da caffè, ma loho passato soprattutto a RIDERE...con le colleghe si è instaurato un bel rapporto e può capitare che se vieni in un momento in cui non c'è nessuno ci trovi pure a ballare,...certo quando alle 21 dopo un turno di 12 ore ti chiedono che fai stasera? Ti vien voglia di lanciare tutto ciò che hai sottomano oppure la prendi a ridere come ho fatto io con M. (allenatore con cui ci si conosce da una vita e ormai siamo in confidenza)
Ore 19.30- i ragazzi giocano ed un gruppetto di 5 allenatori viene al bar per bere birra, al momento la maggior parte dei bicchieri da birra era in lavastoviglie ed è stato complicato ma ho trovato e pulito al volo dei boccali
M.inizia a fare lo scemo (come al solito) dicendo "stanza 205 ricordati, ci vediamo stasera"-bisogna dire che lo dice a tutte quindi secondo me prima o poi qualcuna in camera se la trova, E io sempre ridendo mentre buttavo i vetri rispondo "sicuro"
Battute su battute e visto che il mio turno era finito mi stavo sciogliendo i capelli -malissimo, alla vista della mia chioma leonina sono stata ribattezzata "la leonessa" però che vuoi sono scene che fanno ridere e sorridere ed è una cosa senza prezzo....Ovviamente la mattina dopo i vari allenatori che hanno assistito alla scena tra me e M hanno chiesto "che è successo ieri sera?" e io candidamente "Sapessi",seguito da M che dice "Eh guarda che occhiaie che ho, mi ha distrutto mica la facevo così" ed io "eh già", la realtà è che finito il turno sono andata a casa doccia e nanna vista la sveglia presto il giorno dopo

....si siamo un gruppo di pazzi che amano sorridere e spero che nonostante tutto continueremo a farlo, il bicchiere va visto sempre mezzo pieno!

Commenti

  1. Mi piacciono questi stralci di vita raccontati in chiave ironica
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assicuro sono queste scenette idiote che rallegrano le lunghe giornate lavorative

      Elimina
  2. Bè dai queste cose rendono il lavoro molto più piacevole, meno male che ci sono persone così!:D
    Che bella la tua foto, hai un viso davvero bello! :)
    Baci!
    S
    https://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente si visto che con molti ormai ci si conosce da anni si punta sul l'ironia e sull'autoironia....grazie mille per il complimento 😶

      Elimina
  3. Fantastic post!
    Kisses :)

    http://itsmetijana.blogspot.rs/

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

MY MONEY WEEKLY CHECK UP

SILVIA'S INTERVIEW

E' da un pò che ci penso vorrei intervistare alcuni dei blogger che mi piacciono e quindi questa è la prima intervista di una piccola serie... Oggi facciamo due chiacchiere virtuali con Silvia di S in Fashion Avenue (in rosso i miei commenti e le foto le ho "rubate" dal suo instagram:P)

Allora iniziamo, presentati:
Allora eccomi con le domande, cercherò di esser il più possibile stringata, anche se come ormai saprai non ho il dono della sintesi. Mi chiamo Silvia Negretti e vivo a Roma(io ormai sono innamorata di questa meravigliosa città e ora che so che abiti in un complesso tipo Merlose Place prima o poi mi autoinvito a casa tua per nuotare:P), ho un’infinità di hobbies, quindi citerò solo quelli che pratico più frequentemente: sport, disegno (ho una laurea in fashion design ed anche fatto dei lavoro come illustratrice di moda per alcune riviste)-trovo che sia un lavoro fighissimo-, viaggi, fotografia, lettura, danza, shopping (ovviamente ^^), una passione per animali, f…

HAPPY MIND

Qualche mese fa entrando in libreria ho notato un sacco di libri dedicati allo stile "felice" del Nord Europa, ho voluto sfogliare un libro Hygge, ma ammetto di NON averlo voluto comprare anche perchè è già da un pò che ho deciso di voler guardare il bicchiere mezzo pieno ed ho fatto mia la frase " un sorriso costa meno dell'elettricità ma fa altrettanta luce"  ma volendo cercare sul web alla parola mindfulness ecco cosa si trova: Mindfulness è la traduzione di "sati" che in lingua pali, il linguaggio utilizzato dal Buddha per i suoi insegnamenti, significa essenzialmente consapevolezzaattenzione, attenzione sollecita. Queste qualità dell'essere possono venire coltivate attraverso la meditazione. Nella tradizione buddhista la samma sati (retta consapevolezza) è una delle vie del Nobile Ottuplice Sentiero, l'ultima delle Quattro Nobili Verità. La moderna mindfulness è una tecnica psicologica basata su questa e altre tradizioni meditative. Desc…