Passa ai contenuti principali

BAR: LE 3 C

Io adoro lavorare al bar perchè è un lavoro che se lo inizi per guadagnarsi due soldi, lo continui perchè ti appassioni , ora il fatto che uno ci guadagna non è negativo, ma si vede la differenza tra uno che lo fa con piacere e uno che lo fa solo per dovere...comunque nonostante siamo anni che lavoro nell'ambiente e lo ammetto nonostante al termine di tornei sportivi scopro muscoli indolenziti in luoghi in cui neanche sapevo di avere muscoli, imparo sempre cose nuove.

Ieri c'era un torneo di 4° categoria di ping pong, non voglio dire vecchi anche perchè qualche bambino c'era, ma la maggior parte era sopra i 40,..Caffè su caffè, diversi caffè al ginseng (a cui ho visto aggiungere lo zucchero nonostante la miscela sia già zuccherata), un accompagnatore che si è bevuto da solo una bottiglia di prosecco (un bicchiere alla volta, non tutta insieme), mangiano molto (i panini con la porchetta sono andati via che è una meraviglia, io non mangio la porchetta ma questa è un'altra storia)...ogni atleta di un torneo ha gusti a se, ormai li stiamo imparando un pò tutti e visto che con alcuni atleti ed alcuni arbitri sono nate amicizie al di fuori del lavoro, ne abbiamo approfittato per chiedere informazioni.

Ieri una coppia di atleti sulla cinquantina viene al bar, mentre stavo ripulendo il bancone (non credo sia piacevole per un cliente mangiare sulle molliche di qualcun'altro) e con la musica in sottofondo ballicchiavo pure, vabbè la mia caffeina era in circolo già da un pò, comunque tutta sorridente (potere della caffeina) chiedo: "ditemi" e uno dei due fa "io un caffè, lui -indicando l'altro atleta-dice chefuori dalla campania non prende il caffè" ed io che continuo ad essere sorridente "anche il nostro è buono" e l'altro atleta un pò dubbioso fa "se ne fai uno con le tre 3 c lo provo"...

Ora io sono della scuola di pensiero che il caffè è caffè , può essere più o meno buono ma se ho voglia di caffè io metterei direttamente la testa sotto il braccio della macchina del caffè, oppure me lo faccio nel bicchierino di plastica, basta che prendo la mia dose di caffeina e sono a posto...molti clienti no!

Se un paio di anni fa la mia prima reazione sarebbe stata "le tre che?" ora no, anche perchè un arbitro napoletano ce lo ha spiegato molto bene, il caffè con le 3 C è un caffè in tazza di coccio bollente da far dire "come cazzo coce",..quindi se mai ti capitasse un cliente campano diciamo che è meglio farti trovare preparato/a quindi prepare il caffè nel braccio della macchina, prendi le tazzine più calde e hai due opzioni a-scaldi ancora di più le tazzine o b)prendi quelle sul retro che di solito sono le più calde, poi prepari il caffè ristretto ma non troppo e servi, se sulla loro faccia compare la smorfia di "come cazzo coce" sei a posto.
Alla fine mi hanno fatto i complimenti per la bontà del caffè seppur di una marca a loro sconosciuta.

Consiglio : accompagnate sempre il caffè con le 3 c con un bicchiere di acqua possibilmente con le bollicine e fresca, fidatevi berranno sia prima che dopo!!!

Commenti

Post popolari in questo blog

VALERIO'S INTERVIEW

Era da un pò che mi frullava in testa l'idea di intervistare amici di blog e amici di altri campi e, tenere queste interviste almeno una volta al mese. Ho iniziato con Silvia (la sua intervista qui) ed ora è il turno di Valerio, ragazzo affascinante e simpatico (dico io) con qualche capello bianco (dice lui), ora noi è da Febbraio che proviamo a organizzarci per un caffè ma ancora non ci siamo riusciti, così se all'inizio pensavo di fare questa intervista di fronte ad una tazza di caffè reale, per ora ce lo prendiamo virtualmente...Valerio è stato carinissimo e disponibile, nonostante i suoi miliardi di impegni...ovviamente in rosso i miei commenti
Iniziamo con l'intervista:
Presentati (nome, data di nascita, professione,studi passioni, hobbies) Mi chiamo Valerio Chibbaro, nato a Roma il 08/08/1982 e tra poco compirò ben 35 anni.  Quindi mi tocca farti un regalo che ti darò ...uhm...boh...a Natale?Dai dai che l'uomo acquista in fascino con età e capelli grigi, George Clone…

MY MONEY WEEKLY CHECK UP

BABALUCCIA'S INTERVIEW

Continuo con la mia serie di interviste ad amici di blog, ho iniziato con l'intervista di Silvia per poi passare a Valerio ed ora mi oriento nuovamente sulla moda intervistando Babaluccia. ho scoperto il suo blog da un commento su un altro mi era piaciuto il nome e sono andata a spulciare poi le ho spedito una email con la proposta dell'intervista e lei è stata carinissima, ecco qui il risultato -ovviamente le foto le ho copiate dal suo blog-ieri lo ho riletto e mi sembrava mancasse qualcosa, ovvero i miei commenti accanto(in rosso):P quindi ho modificato il post spero vi piaccia:D
Presentati ai lettori

Ciao sono Babaluccia una donna italiana con la moda nelle vene , anche se a questa mia debolezza sono riuscita a dedicarmi solo nella seconda parte della mia vita dopo aver lasciato un lavoro da imprenditrice e aver trovato un pò di leggerezza nella mia vita impegnata e soffocata. La moda e tutto ciò che la circonda è un espressione artistica che ha bisogno di un’anima libera per…