Passa ai contenuti principali

JOBS ACT

Questo sarà probabilmente l'ultimo post del 2016 poi ci vedremo direttamente nel nuovo anno, ultimamente il mio fegato è stato messo a dura prova e non solo per via dei vari happy hour natalizi, ma perchè parlando con le amiche, ho notato sempre più spesso che un argomento comune era il lavoro e la speranza di aver un contratto.... così mi sono messa a pensare o meglio a rimuginare e alla fine mi sono messa a pensare e ripensare anche alle decisioni politiche degli ultimi anni.
Molti politici hanno definito gli italiani bamboccioni solo perchè a più di 25 o 30 anni stanno ancora a casa con mamma e papà, ora vorrei tanto sapere come riuscirebbero loro a mantenersi con stipendio mensile di neanche 500 euro, con una situazione di salute familiare non stabile e una coscienza...Ora io non dico che sbaglino a prescindere, perchè io bene o male mi sono sempre adattata-imparo velocemente le cose che non so  e tanta buona volontà- ma molti amici per anni hanno evitato di cercare posti perchè non avevano studiato per quello... qualcuno viene ancora mantenuto dai genitori, qualcun'altro si è arreso a lavori più umili...però lo ammetto, capisco che dal punto di vista di un politico che guadagna 20000 al mese sia un pò più complicato capire il perchè si rimane a casa con mamma e papà...

Con le ultime riforme c'è stato un boom dei vouchers, ora non dico che siano sbagliati del tutto, ma vanno un pò rivisti, come va rivisto il modo di selezionare il lavoor. Dai 26 vieni definito vecchio e inizi ad avere difficoltà così che fai? Per non gravare sulla famiglia accetti anche il call center (anche se ultimamente sono in crisi anche loro),, solo che poi hai un contratto. co.co.pro in cui se ti ammali nessuna copertura, tecnicamente hai i contributi (anche se io ho scoperto che i miei non sono stati versati nonostante la busta paga dicesse altro, aspetto ancora di sapere che fine hanno fatto, anche se spero che prima o poi compariranno all'INPS)

Una cosa che non ho ancora capito è l'annuncio CERCASI STAGISTA CON ESPERIENZA, ma tecnicamente lo stage non serviva proprio per maturare esperienza?  Che poi gli stage hanno un rimborso spese che di solito coprono a malapena le spese per la benzina boh, forse sono fatta male io ma ultimamente anche nella politica c'è stato qualche cambiamento, io non amo particolarmente la politica, ma cerco di essere informata di cosa accade e non ho problemi ad ammetter che all'ultimo Referendum ho votato NO, Renzi si è dimesso ed ora è stato incaricato Gentiloni, ecco quello che consiglierei

Più contratti a tempo indeterminato per gli over 25, una cosa positiva del jobs act è stato offrire il pagamento dello stato per i contributi dei dipendenti, ora visto che io ho rinunciato a diversi weekend per lavorare al bar, nel quale il datore con contratto  di collaborazione occasionale ci versa i contributi, non vedo come ciò può risultare difficili ad aziende più grandi. Dopo i 25 con diverse esperienze lavorative hai capacità diverse rispetto ad un diciottenne.
Ora ovviamente non dico che i diciottenni o gli under 25 non debbano lavorare, anzi, ma penso che siano meglio fare contratti a tempo determinato (chi studia guadagna qualche soldo durante l'estate e/o la stagione natalizia). Chi invece decide di lavorare dopo la maturità può tranquillamente iniziare con un tempo determinato magari rinnovabile una volta sola e poi il tempo indeterminato...Ora ripeto io non sono contro i voucher perchè alla fine sono meglio di niente ma molti datori di lavoro se ne approfittano e cambiano spesso i dipendenti che si sentono più precari che mai....

Spero che questo 2017 mi e ci porti una bella stabilità lavorativa, Voi cosa chiedereste?

Auguri di un Buon Anno a tutti!!!

Commenti

  1. These issues can be very complicated. The biggest one here in the US is health care. There's a ton of money in it for everyone involved, and it's a huge necessity, but the debate will rage on (forever most likely) of who should shoulder the risk - private companies or government.

    Happy New Year to you!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes work is a very complicated affair in ITaly, especially if you are over 35 and woman but I still hope in a best future in this field.

      Happy New YEar!!!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

VALERIO'S INTERVIEW

Era da un pò che mi frullava in testa l'idea di intervistare amici di blog e amici di altri campi e, tenere queste interviste almeno una volta al mese. Ho iniziato con Silvia (la sua intervista qui) ed ora è il turno di Valerio, ragazzo affascinante e simpatico (dico io) con qualche capello bianco (dice lui), ora noi è da Febbraio che proviamo a organizzarci per un caffè ma ancora non ci siamo riusciti, così se all'inizio pensavo di fare questa intervista di fronte ad una tazza di caffè reale, per ora ce lo prendiamo virtualmente...Valerio è stato carinissimo e disponibile, nonostante i suoi miliardi di impegni...ovviamente in rosso i miei commenti
Iniziamo con l'intervista:
Presentati (nome, data di nascita, professione,studi passioni, hobbies) Mi chiamo Valerio Chibbaro, nato a Roma il 08/08/1982 e tra poco compirò ben 35 anni.  Quindi mi tocca farti un regalo che ti darò ...uhm...boh...a Natale?Dai dai che l'uomo acquista in fascino con età e capelli grigi, George Clone…

MY MONEY WEEKLY CHECK UP

BABALUCCIA'S INTERVIEW

Continuo con la mia serie di interviste ad amici di blog, ho iniziato con l'intervista di Silvia per poi passare a Valerio ed ora mi oriento nuovamente sulla moda intervistando Babaluccia. ho scoperto il suo blog da un commento su un altro mi era piaciuto il nome e sono andata a spulciare poi le ho spedito una email con la proposta dell'intervista e lei è stata carinissima, ecco qui il risultato -ovviamente le foto le ho copiate dal suo blog-ieri lo ho riletto e mi sembrava mancasse qualcosa, ovvero i miei commenti accanto(in rosso):P quindi ho modificato il post spero vi piaccia:D
Presentati ai lettori

Ciao sono Babaluccia una donna italiana con la moda nelle vene , anche se a questa mia debolezza sono riuscita a dedicarmi solo nella seconda parte della mia vita dopo aver lasciato un lavoro da imprenditrice e aver trovato un pò di leggerezza nella mia vita impegnata e soffocata. La moda e tutto ciò che la circonda è un espressione artistica che ha bisogno di un’anima libera per…