Passa ai contenuti principali

DIARIO PERSONALE



Questo post è scritto in italiano e non intendo tradurlo in inglese poichè non renderebbe...


Che lavoro fai? “l’agente immobiliare” dall’altra parte è un susseguirsi di fico come quelli di Million dollar properties, così guadagni un pacco di soldi… ok la realtà non è proprio così. Vivo in una città ad un’ora da Roma e tre da Firenze ma con prezzi molto più bassi al metro quadro rispetto alle due città sopra citate e poi no non guadagno le percentuali che si vedono su Million dollar properties, anzi è già tanto che riesca a guadagnare qualcosa dato il periodo e lavoro tanto, perché un agente immobiliare lavora sempre anche nei giorni di festa  e non stacca praticamente mai. In più calcolando che il guadagno è basato sulle commissioni, nell’attesa mantieni un lavoro al bar e fai la dog sitter per avere quel minimo che copre le tue spese fisse…
Poi se ti capita un/una collega arrogante che non sa mettere insieme due frasi in italiano ma che fattura ogni settimana allora ogni tanto mi domando se nella vita va avanti chi ha le competenze o chi il culo (pardon l’espressione), ma sinceramente da un/una che ti dice di “disdettare il contratto, mettere una posticipa e che tira su con il naso perché ignora la conoscenza di fazzoletti tu ti fideresti, eppure molti lo fanno.
Capita anche che molti padroni di casa ti chiamino per fare una valutazione, tu vai fai la valutazione reale e BAAAM ecco che i loro occhi si iniettano di sangue in quanto tu non sai quanti sacrifici hanno fatto per quella casa e vogliono vendere ma non vogliono svendere, ma va? Le persone che accettano le tue valutazioni realistiche (basate sulle compravendite degli ultimi tre mesi nella zona) sono persone che devono vendere per liquidità, hanno o hanno avuto aziende e sanno che il mercato ora è molto diverso da quello del 2006…
Molte persone pensano che l’agenzie immobiliare campano di rendita , la realtà è che più un’agenzia immobiliare fa ricerca, stringe contatti, gestisce i clienti e riesce ad AIUTARE concretamente, ha un feedback positivo e molto spesso i clienti usano il passa-parola, che è una forma di pubblicità molto molto forte…Lo ammetto è un lavoro che ti porta a stare a contatto con la gente ma che spesso rischia di diventare una sorta di assistente sociale. Ad esempio un po’ di tempo fa una coppia è venuta a chiedere di un appartamento in affitto, abbiamo fatto vedere diverse cose e al momento di poter fare un’offerta scritta hanno spiegato i loro problemi, tu cerchi di aiutarli, chiedendo tutti i documenti finanziari così da poter avere risposte da dare ai proprietari… noi ci mettiamo la faccia e ci impegniamo a far dire di si, ma capita che spesso i proprietari preferiscano tenere chiusi gli appartamenti e allora è li che i clienti danno il peggio …. Ma ci fossero solo loro …. ti incazzi quando vedi che un/una collega ignorante (nel senso  che ignora e che è cattivo) riesce a fatturare e con una conoscenza dell’italiano che lascia seriamente a desiderare.
Rispondi sinceramente: ti fideresti da qualcuno che non sa neanche scrivere “codicillo o postilla” e chiama quelle piccole clausole “POSTICIPA”, che non sa dire neanche sui Generis ma continua a ripetere “così sui GENESIS” (che poi può darsi che il gruppo abbia avuto a che fare con il mercato immobiliare ma in questo caso non significa assolutamente nulla, ma lo ammetto una delle frasi migliori che ho sentito è stata al telefono con una padrona di casa dove diceva che “due ragazzi di 10 anni nei letti singoli ci vanno attillati”, ma che sono pantaloni?
Chi decide di fare l’agente immobiliare ora sa che va incontro a proprietari di casa con in mente prezzi sbagliati, grande offerta e minor richiesta, con tempi di vendita più lunghi e anche se le banche hanno iniziato a riaprire i rubinetti le documentazioni burocratiche sono sempre molto lunghe. Certo non si può fare questo mestiere in tuta, ma fortunatamente la mia azienda permette i jeans e vestirsi casual sportivo, anche le scarpe da ginnastica sono concesse ( e assicuro che ricercare immobili sui tacchi non è poi cosi comodo)… E’ un mercato in continua evoluzione, a volte bellissimo ed altre stressante ma molto spesso i padroni e i clienti ti offrono delle chicche niente male … quindi se vuoi iniziare a lavorare in questo campo metti in conto incazzature continue, ulcere, gastrite, stress e a volte notti insonni, ma quando alla fine si riesce a chiudere il cerchio sono grandi soddisfazioni...

Commenti

Post popolari in questo blog

MY MONEY WEEKLY CHECK UP

SILVIA'S INTERVIEW

E' da un pò che ci penso vorrei intervistare alcuni dei blogger che mi piacciono e quindi questa è la prima intervista di una piccola serie... Oggi facciamo due chiacchiere virtuali con Silvia di S in Fashion Avenue (in rosso i miei commenti e le foto le ho "rubate" dal suo instagram:P)

Allora iniziamo, presentati:
Allora eccomi con le domande, cercherò di esser il più possibile stringata, anche se come ormai saprai non ho il dono della sintesi. Mi chiamo Silvia Negretti e vivo a Roma(io ormai sono innamorata di questa meravigliosa città e ora che so che abiti in un complesso tipo Merlose Place prima o poi mi autoinvito a casa tua per nuotare:P), ho un’infinità di hobbies, quindi citerò solo quelli che pratico più frequentemente: sport, disegno (ho una laurea in fashion design ed anche fatto dei lavoro come illustratrice di moda per alcune riviste)-trovo che sia un lavoro fighissimo-, viaggi, fotografia, lettura, danza, shopping (ovviamente ^^), una passione per animali, f…

HAPPY MIND

Qualche mese fa entrando in libreria ho notato un sacco di libri dedicati allo stile "felice" del Nord Europa, ho voluto sfogliare un libro Hygge, ma ammetto di NON averlo voluto comprare anche perchè è già da un pò che ho deciso di voler guardare il bicchiere mezzo pieno ed ho fatto mia la frase " un sorriso costa meno dell'elettricità ma fa altrettanta luce"  ma volendo cercare sul web alla parola mindfulness ecco cosa si trova: Mindfulness è la traduzione di "sati" che in lingua pali, il linguaggio utilizzato dal Buddha per i suoi insegnamenti, significa essenzialmente consapevolezzaattenzione, attenzione sollecita. Queste qualità dell'essere possono venire coltivate attraverso la meditazione. Nella tradizione buddhista la samma sati (retta consapevolezza) è una delle vie del Nobile Ottuplice Sentiero, l'ultima delle Quattro Nobili Verità. La moderna mindfulness è una tecnica psicologica basata su questa e altre tradizioni meditative. Desc…